Mal di pietre

maldipietre (1)Bello 4

Perché in fondo, forse, nell’amore, alla fine bisogna affidarsi alla magia, perché non è che riesci a vedere una regola, qualcosa da seguire per far andare le cose bene, per esempio dei Comandamenti.

“Mal di pietre” è il secondo libro scritto da Milena Agus, pubblicato nel 2006 dall’editore Nottetempo, e sì, incredibilmente, questo libro mi stava solo aspettando! Ieri pomeriggio mi ha fatto l’occhiolino. Io lusingata, ma reticente, ho scosso la testa educatamente, come a dire “No, grazie, ho già una lunga lista di libri da leggere, magari più avanti…”. Ero comunque possibilista. Così, giusto per ricordarmi che l’avrei letto in futuro, ne ho accarezzato la copertina. Era così liscia al tatto. L’ho sfogliato. Ho letto le prime righe. E se ora sono qui a dire la mia, potrete immaginare che fine abbia fatto! Mi ha conquistata e non ho avuto il coraggio di rimetterlo in libreria come se niente fosse.
Con numerosi premi vinti, tra cui il Premio Campiello, e finalista del Premio Strega, questo romanzo ha segnato una svolta per l’autrice, facendola conoscere ad un pubblico più vasto.
Dal mio punto di vista, ciò che fa Milena Agus è proprio “raccontare una storia”, in senso tradizionale e quasi intimo, come se ci fosse una riunione familiare intorno ad un fuoco caldo e scoppiettante.
Prendete un’isola meravigliosa come la Sardegna, uno sfondo con il dolore della seconda guerra mondiale, una mentalità rigida dei primi del Novecento, mescolate il tutto e lavoratelo pazientemente.
Aggiungete un pizzico di pazzia, di fantasia, e soprattutto di Amore, “la cosa principale che rende tutto bello”.
Come ci si rende conto proseguendo, pagina dopo pagina, l’amore è una forza che guida, controlla e segna l’ intera esistenza della protagonista.
Si tratta di amore, anche quando il dubbio sorge, anche quando per amore si soffre, perché troppo, o perché troppo poco.
La protagonista è il vero diamante di questa storia, mentre gli altri personaggi, funzionali e ben caratterizzati, rimangono uno sfondo, una selva intricata di convinzioni, credenze, sentimenti celati o brutalmente espressi.
Ci ritroviamo così ad apprendere una storia che si schiude a poco a poco, aprendosi a noi come un fiore, svelandoci il suo mistero, travolgendoci con la sua sincerità spietata e piena di una dignità d’altri tempi.

Debbie

Annunci

13 thoughts on “Mal di pietre

  1. quello che mi piace di te è che non mi fai un riassunto…. ma semplicemente mi attiri verso quel libro… del quale continuo a non sapere nulla…. ma che ora voglio con tutte le mie forze…. è una cosa meravigliosa quello che fai! :))) perchè a me non piacciono le trame.. ma le sensazioni si!

    • La tua dolcezza mi scalda il cuore! Grazie davvero per i complimenti! In fondo di recensioni se ne trovano molte su internet, io leggo perché cerco emozioni e quando ne trovo mi piace condividerle! Leggilo, è una chicca, davvero! 🙂

      • infatti! continua a scrivere cosi che vai da dio! lo devo mettere in WL? oddio… tu mi vuoi sommersa…. ma è lungo? me lo dici proprio ora che è week end e la libreria si avvicina paurosamente??? ….non che di solito mi serva il weekend per fare danni eh!!!

      • Awww *.* grazie!!! ❤ Si legge in un pomeriggio… 😉 Ci sta benissimo nel weekend!!! Sarei curiosa di sapere cosa ne pensi, chissà se ti darà le stesse sensazioni che ha dato a me….

      • Non c’era bisogno di sentirsi in dovere…davvero!!! Io l’ho letto perché mi avevi incuriosita! 🙂 La lettura è sempre un piacere! Anche se alla fine mi fa sfogare il dente avvelenato! 😛

  2. Eeeeeeeee lo sono andata a prendere eh! Stasera, stranamente, sono a casa… Credo che lo accompagnerò con una tazza di tisana e la mia amata copertina da divano! Ecco

  3. A me Milena Agus piace molto. Trovo la sua voce delicata e interessante. Ma visto che sei una grandissima lettrice di storie d’amore, ti consiglio la Bertola, per esempio A neve ferma. E poi, ma suppongo tu l’abbia letto, il grandissimo e inimitabile Orgoglio e pregiudizio!

    • Grazie del consiglio! Non conoscevo questo titolo e ora che ho dato una sbirciata devo dire che mi incuriosisce! Lo metto subito di corsa in wishlist! Orgoglio e Pregiudizio è una pietra miliare in effetti….uno di quei libri che vorresti rileggere più volte nella vita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...