TAG – Libri dalla A alla Z

tumblr_static_d3icz5xkihskoso0gwc8kgcc4

Ripartiamo con un altro TAG davvero carino che mi ha proposto la bravissima Serena di Cioccolato & Libri!
Come potevo non partecipare, dato che si tratta di parlare di libri e di lettura? E così eccomi qua! 🙂

 A
Autore con la A maiuscola (quello di cui hai letto più libri)

come-in-una-gabbiaIndubbiamente si tratta di Torey Hayden, la scrittrice che ho letto di più in assoluto (praticamente tutti i suoi libri tranne l’ultimo) e che fin da adolescente mi ha fatto scegliere il mio percorso di studi, lei che con i bambini “speciali” ha lavorato davvero tanto e che scrive in un modo così delizioso da farmi sempre sentire a casa, sia che scriva di esperienze reali, sia che scriva romanzi.
L’ho anche incontrata in università una volta che è stata ospitata per parlare del suo ultimo libro, “La foresta dei girasoli” (2009), e lì mi sono fatta fare l’autografo. E’ stata un’esperienza davvero indimenticabile, trovarmi davanti alla scrittrice che ha influenzato così tanto la mia vita!
Il mio preferito? E’ anche il primo che ho letto, “Come in una gabbia”.


B

Bevo responsabilmente, mentre leggo:books
Adoro bere tè e tisane, che conservo in quantità industriali nella mia magnifica (seppur provvisoria) scatola del tè. I miei preferiti sono quelli dai gusti fruttati ma non troppo dolci.
Negli ultimi giorni sono in vena di tè verde Sir Winston. Nemmeno io so spiegarmi come mai!
Adoro anche i cappuccini, ma sono più rari quando sono a casa.

C
Confesso di aver letto:
50

Confesso di aver letto la trilogia delle 50 Sfumature di E.L. James. E di essere andata al cinema a vedere il film. E di averlo rivisto in streaming. In quale angolino devo andare a mettermi per scontare la mia pena?


D
Dovrei smettere di:
Comprare libri basandomi sulla copertina per poi rimanere delusa, ma ancora di più dovrei smettere di comprare libri. Ne ho un trilione e la lista di quelli da leggere ancora è già troppo lunga per essere terminata nei prossimi millemila anni.

E
E-reader o cartaceo
Il dolore di questa risposta non si può descrivere a parole. Io adoro il cartaceo, il suo profumo, averlo in libreria, sfogliarlo, sottolinearlo. Come dico sempre sono una feticista del libro. Per me è anche un oggetto interessantissimo di arredo, oltre ad essere un compagno di viaggio insostituibile.
Ma l’e-reader…la sua praticità, comodità, immediatezza, disponibilità….non posso uscirne. Il mio kindle è ormai un’estensione di me, lo ricomprerei altre mille volte. E non so perchè, ma quando leggo in formato elettronico, leggo più velocemente.

F
Fangirl impenitente di:
Devo ammettere di non essere una fangirl. Non nel senso classico del termine. Non fa parte di me essere una fan. Apprezzo, mi fisso a volte, ma non mi riconosco in questa categoria. Sono strana???

G
Genere preferito e genere che di solito non leggi:
file
Il mio genere preferito è la narrativa. Prediligo storie credibili, dove posso immaginare di essere la protagonista o un personaggio della storia, storie realistiche insomma. Per questo motivo non leggo molto i fantasy. Sì, ho avuto la mia fase vampiresca, ma non amo immergermi in mondi che si discostano troppo da qualcosa di credibile nei termini della realtà. Unica eccezione le storie di fantasmi. I vampiri per ora sono un capitolo chiuso.

H
Ho atteso a lungo per:
Comprare “Le correzioni” di Franzen. Ci siamo corteggiati in libreria per molti, moltissimi mesi. Forse anche anni direi.

I
In lettura al momento:
“La fortezza” di Jennifer Egan

L
Luogo preferito per leggere:
Leggo molto sul treno, ma soprattutto sulla mia Poang IKEA (non è bellissima???) e sul mio letto!

eabe766a2f2b940230e5295d7074d9ee

M
Miglior prequel di sempre:
Non pervenuto, sorry!

N
Non vorrei mai leggere:
La gazzetta dello sport, biografie dei VIP da rotocalco, libri firmati da politici (e affini) che non sanno nemmeno scrivere e quindi sai già che lo hanno scritto altri per loro.

O9093_lallievo_1307924732
Once more (un libro che hai riletto tante volte, ma rileggeresti ancora):
Senza ombra di dubbio per quanto riguarda il passato direi “L’allievo” di Patrick Redmond. L’ho riletto almeno cinque volte. E il bello è che sapevo già come andava a finire, ma niente da fare. Ora come ora mi sono resa conto che la vita è una sola e i libri che voglio leggere sono troppi…dunque evito le riletture! Al massimo li sfoglio per il gusto di rileggere qualche passaggio significativo.


Pearl_Buck_1972P
Perla nascosta (un libro che non ti aspettavi fosse tanto bello):
“Ritratto nuziale” di Pearl S. Buck, che voi direte, caspita è premio Nobel per la letteratura, come facevi a non aspettarti che fosse bello??? Effettivamente, per mia ignoranza, quando lo lessi, diversi anni fa, era perché lo avevo trovato nella libreria dei nonni e non avevo alcuna idea di chi fosse Pearl S. Buck (Qui una diapositiva in posa molto di classe!).

Q
Questioni irrisolti (un libro che non sei riuscita a finire):
Ce ne sono molti, ma l’ultimo è “Non lasciarmi” di Ishiguro. Mi piaceva tantissimo la trama, la copertina, sento che forse se arriverò in fondo troverò il bello. Ma in questo periodo forse non è la lettura adatta. Proverò a riprenderlo in altro momento della mia vita e vi saprò dire!

R
Rimpianti letterari (serie interrotte o libri perduti che non potrete finire di leggere):
Non ho rimpianti letterari, fortunatamente!

S
Serie iniziate e mai finite:
Non saprei, non amo affatto le serie libresche, mentre adoro le serie tv. Non so se qualche new adult può valere, dato che ultimamente ne fanno 3 o 4 per volta, nel caso ne ho diversi che non ho terminato ma sono poi comunque sopravvissuta 🙂

T
Tre dei tuoi antagonisti preferiti:
Io odio gli antagonisti. Li odio, tutti. Io amo le cose a lieto fine, il trionfo del bene sul male, la gioia infinita dell’amore che vince su tutto!!! Ora posso andare a chiamare la neuro, ma è così, li odio.


Un appuntamento con: (personaggio di fantasia)
Volevo quasi dire Mr Darcy. Ma no. Troppo, troppo banale come risposta. E’ una domanda questa a cui non credo di saper rispondere.

V
Vorrei non aver letto:
“Una moglie chiamata madre” di Michele Leoni (Foschi Editore). Forse sono l’unica ad averlo letto in tutta Italia e per fortuna. Un libro scritto così male nemmeno alle scuole elementari credo, poi da un magistrato! Presente l’elenco della spesa? Ecco. Tristezza! Racconta momenti fortemente emotivi e sconvolgenti come se stesse parlando della telecronaca di una partita di bocce! Una vera delusione, dato che la trama mi avvinceva e non poco! Per fortuna l’ho preso al mercatino ad 1 € invece che spendere 12,50 € !!!!

Z
Zanna avvelenata (quel finale che proprio non vi è mai andato giù):
Non mi sovvengono…se penso ai libri che ho letto, anche quando il finale è sospeso lascia libera interpretazione, così io la interpreto a modo mio, ossia con un: “W l’amore, tutto andrà benissimo e ci sarà il lieto fine!” oppure se proprio muoiono tutti, o una buona parte, penso: “Certo che questi son proprio sfigati, ma la vita è anche questo, non possiamo controllarla…” e così mi rassereno.

the-end1

Ed eccoci qua alla fine!!! Oddeo, questo tag è veramente luuuungo! Ma invero anche spassoso!!! Non nomino nessuno, ma chi vuole farlo è liberissimo ed io sarò felice di leggere la sua versione di questo strambo alfabeto per lettori! 😉

Annunci

17 thoughts on “TAG – Libri dalla A alla Z

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...