La fortezza

cover_egan_la_fortezza

Bello 4

Questo è il primo libro che leggo di questa autrice, Jennifer Egan, forse non il suo più famoso, ma comunque una lettura diversa dalle mie solite letture, a cui mi sono avvicinata per alcuni motivi che vi riporto brevemente:

  1. L’ambientazione in un castello
  2. Il genere letterario (da secoli volevo leggere un thriller! E questo è pure molto psicologico)
  3. Già a pag.1 viene nominata Praga, e quando ho deciso di leggerlo stavo partendo per quella destinazione (poi che non si svolga lì non è importante, mi è sembrato un segno del destino)
  4. La copertina, che adoro.

Direi che le motivazioni principali risiedono proprio in questi quattro punti. E questa volta, ebbene sì, non sono affatto rimasta delusa.
Signore e signori, avvicinatevi prego, osservate questo magnifico libro, 301 pagine di stupore, coinvolgimento, passione, avventura. Vi trovate dinnanzi ad un piccolo ma comunque significativo gioiellino di romanzo: una storia che vi stordisce appena, non lasciandovi il modo, fino alla fine, di capire chi sia l’autentico autore di queste pagine. Potremmo raffigurarlo costruito secondo il principio delle scatole cinesi, ma questo concetto non esprime appieno il suo reale valore. Infatti i vari blocchi narrativi non sono a compartimenti stagni, ma si intersecano e si intrecciano magistralmente, anche i narratori si interscambiano con naturalezza, facendo crescere una tensione sempre presente, che non fa altro che aumentare di pagina in pagina la curiosità del lettore.
La storia infatti inizia presentandoci Danny, un soggetto che potremmo definire un po’ strampalato, buttato sulla scena senza che abbia avuto il tempo di rendersi realmente presentabile. E’ un tipo strambo, incredibilmente assurdo, un po’ sensibile e un po’ paranoico, che vive all’ombra di un senso di colpa che lo tormenta fin dalla sua infanzia, che sembra aver influenzato negativamente lo svolgersi di tutta la sua esistenza.
Ma ecco che ad un certo punto ci ritroviamo storditi dalla verità. Danny è il personaggio di un racconto. E questa è la chiave di lettura di tutto il romanzo: se avete intuito il meccanismo forse immaginerete già che cosa vi aspetta, ma non voglio svelarvi altro, perché non mi piace parlare di trame e soprattutto non mi piace togliere il gusto della sorpresa…!
Sperimenterete senza dubbio un sentimento di straniamento, come risvegliandovi da un sogno in cui sognavate di sognare. Adrenalinico e molto divertente, questo romanzo mi ha donato dei puri momenti di intrattenimento! E’ stata un’esperienza davvero emozionante, che mi fa stupire, ancora una volta di quale sia il grande potere delle parole.
Per quanto mi riguarda, la parte più intrigante e interessante di tutto è proprio la fortezza, con le sue torri e il suo mastio inoppugnabile, le sue stanze ristrutturate e le sue parti decadenti. Ogni castello che si rispetti ha i suoi misteri e questo non fa assolutamente eccezione. E’ sbalorditivo vagare con gli occhi della mente attraverso il giardino della fortezza, perdersi con i personaggi nei cunicoli, nelle torri abbandonate, nella zona della piscina avvolta dal mistero, percepire i suoni, gli odori, i rumori così chiaramente come se fossimo proprio lì, in quel preciso momento, in cui il cuore inizia a battere e sentiamo lo spettro della paura farsi strada dentro di noi.
Ebbene, se volete un’esperienza di mistero, un po’ di tensione narrativa, la sorpresa di una struttura narrativa costruita ad arte…accomodatevi. Non vi resta che mettervi comodi e lasciarvi trasportare dalle parole… 🙂

Buona lettura!
Debbie

Annunci

25 thoughts on “La fortezza

  1. Eh questo lo devo prendere! oppure me lo passi! sai che i thriller… sono roba adatta a me!
    ah si, miracolo… sto giro ho beccato la notifica… non chiedermi perchè… troppa tecnologia mi da alla testa…

  2. Hai ragione, la copertina e’ già accattivante e la tua recensione fa venir voglia come al solito di andarlo subito a comprare…;)! Grazie! Un abbraccio!

    • Ciaoooo!!! Che bello sentirti! Sono contenta di averti dato un consiglio utile 😉 Grazie mille per il tag!!!! Non vedo l’ora di prepararlo!!! Bacioni e buona serata, o forse dovrei dire…buon mercoledì! ihih 🙂 Notteeee!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...